FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
Franco Maria Ricci Editore
Iconographia

Mao Tse-tung, 36 fiori di carta

Dal “Journal des Dames et des Modes”

Renata Pisu. Testi di Mao Tse-tung (trad. di Renata Pisu)
1980 / 96 PAGINE. Lingua: Edizione italiana
All’antica arte dei “fiori di felicità” che da duemila anni si adatta egregiamente a mille occasioni, si affianca la poesia di Mao Tse-tung, ricca di imprese ed emozioni che vanno a comporre una sorta di autobiografia lirica del fondatore della Cina moderna.
Da quasi duemila anni esiste in Cina un’arte “povera”, nata per accompagnare le liete ricorrenze del popolo cinese: quella di ritagliare la carta raffigurando i soggetti più svariati. Un’arte antica che ha voluto celebrare l’eroe e il fondatore della Cina moderna: Mao Tse-tung. Filosofo e uomo politico, Mao fu anche squisito poeta nel solco della tradizione classica. In questo volume, a ogni immagine si accosta una sua poesia, in uno straordinario incontro evocativo.