FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
Franco Maria Ricci Editore
Grand Tour

Roma. Villa Borghese

Testi di Claudio Strinati, Gianni Guadalupi, Anna Coliva, Caterina Napoleone
2002 / 192 PAGES. Language: Due edizioni: italiano, francese
Modernissimo centro di cultura e di diletto sotto Scipione Borghese, e poi museo sotto Marcantonio IV Borghese, la Palazzina Borghese è nata due volte. Il volume ne illustra le vicissitudini storiche e artistiche.
La villa, luogo di delizia e di fasto del cardinale Scipione, che l’aveva concepita come dimora fuori porta per i ricevimenti ma anche in funzione di rappresentanza per accogliere le ambascerie prima che si recassero dal pontefice, viene mostrata in tutto lo splendore delle sale che Marcantonio Borghese, certamente il maggior mecenate e collezionista della seconda metà del Settecento a Roma, fece ridecorare con il contributo di artisti di prim’ordine, per farne la degna cornice alla straordinaria collezione di capolavori dell’antichità e del barocco. L’avere elevato il concetto della decorazione a metodo di lavoro che permette di coordinare l’immenso e il microscopico, portò alla creazione di un vero e proprio universo del sapere artistico improntato al principio stesso della tolleranza.