FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
FMR - Loader
Franco Maria Ricci Editore
I Segni dell'Uomo

Zötl

Il Bestiario di Aloys Zötl (1831-1887)

Julio Cortázar. Testi di: Vincent Bounoure, André Breton
1972 / 172 PAGINE. Lingua: Quattro edizioni: inglese, spagnolo, francese, tedesco
Gli acquarelli di Alyos Ztol, in bilico fra zoologia e illustrazione fantastica, sono riuniti in questo volume. Lo scrittore argentino Julio Cortazar accompagna il lettore in una mirabolante passeggiata attraverso le “teche” di Zotl.
Rinoceronti squamati scimmie con mani lunghe e nodose, animali marini, serpenti dalla lunghezza prodigiosa e dai denti aguzzi: sono le meraviglie della natura che il mastro tintore Zotl ha magistralmente ritratto e interpretato lungo tutta la sua vita, senza mai spostarsi dalla piccola cittadina austriaca in cui era nato e cresciuto. Come fotogrammi minuziosi e dettagliati, le immagini di Zotl sono animate da una luce onirica, che proietta le sue visioni su sfondi esotici e permeati da un’atmosfera magica e fiabesca. Gli animali, immobili, come imbalsamati dietro teche di vetro, sono i protagonisti di un museo d’avanguardia, che mette a fuoco la stretta comunanza fra gli uomini e il mondo naturale.